sabato 21 dicembre 2013

LA CREAZIONE - Franz Hartmann - Magia Bianca & Nera La Scienza della vita Finita e Infinita - Edizioni Mediterranee

10 La Creazione (pag. 223)

….
Non vi è nulla in natura che non abbia un triplice aspetto e una triplice attività. La Forza di Volontà non costituisce un'eccezione a questa regola. Nel suo aspetto inferiore la Volontà è quel potere che induce le funzioni volontarie e involontarie dell'organismo fisico; il suo centro di attività è la spina dorsale. Nel suo aspetto superiore è il potere che produce l'attività psichica; esso è diffuso nel sangue che giunge dal cuore e vi fa ritorno e le sue azioni sono o possono essere governate dall'intelletto agente nel cervello mediante gli impulsi, le influenze e le auree da esso irradianti. Nei suoi aspetti sommi la Volontà è un potere vivente e autoconsapevole, il cui centro è nella Sapienza.
La volontà per divenire potente, deve essere libera dal desiderio. Se desideriamo un oggetto, non siamo noi ad attrarlo, ma è questo ad attrarre noi. Eliphas Levi afferma:"La volontà esegue tutto ciò che non desidera"; e la verità di questo paradosso è riscontrabile nella vita di ogni giorno. Coloro che bramano fama e ricchezze non sono mai contenti; lo sventurato ricco è più povero del mendicante nella strada; la felicità è un'ombra che vola via dinanzi a chi la cerca nei piaceri materiali. Il modo più sicuro per divenire ricchi è accontentarsi di quanto si ha; la via più certa per ottenere il potere è sacrificare noi stessi agli altri; e se desideriamo amore, dobbiamo distribuire agli altri l'amore che possediamo, e allora l'amore altrui discenderà su di noi come la pioggia dal cielo.
Lo sviluppo della volontà è un processo di crescita e il solo vero modo per sviluppare la Volontà consiste nell'essere obbedienti alla Legge universale. Se vogliamo usare la natura, dobbiamo agire secondo la legge naturale; se aspiriamo a impiegare poteri spirituali, dobbiamo conformarci alla legge spirituale. Allora diverremo signori della Natura e la nostra Volontà sarà uno strumento servizievole per l'adempimento della legge; ma finchè la Volontà è governata dal desiderio personale, non siamo noi a controllarla, ma il nostro desiderio.
….




Oggi voglio proporre un libro che ho trovato estremamente interessante. Ho scelto di condividerne un estratto molto particolare per stimolare nel lettore un'attenta riflessione. Negli ultimi anni sono circolati tantissimi libri e insegnamenti relativi alla cosiddetta "legge di attrazione" secondo la quale ogni essere umano può agire come un magnete in grado di attirare a sé tutte le situazioni e le cose materiali che pensa con sufficiente intensità secondo il principio riassunto dal motto "chiedi-credi-ricevi". 
La mia personale esperienza mi trova concorde con le parole di Hartmann di questo estratto, voi cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento