sabato 21 dicembre 2013

SCEGLIERE UN SENTIERO


Quando si decide di voler seguire un sentiero spirituale, in genere lo si sceglie in base ad una reazione emotiva momentanea (questo insegnamento potrebbe farmi bene ...) o in base ad uno stimolo intellettuale determinato dalle circostanze del nostro vissuto. Quando emozioni, idee o situazioni cambiano ... cambiamo tendenzialmente anche la pratica che avevamo deciso di seguire. 

Così si passa inevitabilmente da una pratica all'altra con la convinzione che niente accada e nulla sembri funzionare. 
Per ovviare a questo problema dovremmo accostarci ad una pratica comprendendone i benefici a lungo termine ed imparando a conoscerne lo scopo e il senso dell'insegnamento. 
Dopo aver scelto consapevolmente quale sentiero seguire, con grande umiltà si dovrebbe iniziare a praticare per poter fare esperienza diretta dell'insegnamento, procedendo gradatamente con gli esercizi più semplici. La fretta e la ricerca del risultato tipicamente occidentali spesso non aiutano. Ci possono volere mesi od anche anni prima di ottenere anche piccoli risultati e poter procedere con pratiche più avanzate, ma questo non deve trattenerci da un impegno costante e continuativo. Pazienza, umiltà e forza di volontà sono strumenti indispensabili per lavorare su di sè con consapevolezza.




Nessun commento:

Posta un commento