giovedì 26 dicembre 2013

SENTIRSI IMPOTENTI

Impotenza: assenza delle facoltà, della forza fisica e morale necessarie a fare qualcosa.

In questo periodo, il termine "impotenza" descrive perfettamente uno stato d'animo che quasi tutti abbiamo provato: di fronte agli eventi naturali, di fronte alla politica, di fronte alla confusione mentale o all'instabilità di coloro che ci circondano e a cui vogliamo bene. 

L'incapacità a trasformare l'intento in azione per la consapevolezza della sua inutilità o per l'assenza di forza interiore o di chiarezza scatena innegabilmente in noi una sensazione di impotenza.
Se non la elaboriamo, questa sensazione si trasformerà inevitabilmente in frustrazione e rabbia, emozioni fortemente autodistruttive se represse e fonte di aggressività se manifestate.
Il modo migliore per affrontare l'impotenza è trasformare la sua energia in accettazione: accettazione di noi stessi, dei nostri limiti, dell'altro, delle situazioni. 
Questo non significa divenire passivi spettatori degli eventi, ma elaborare la consapevolezza che, a volte, l'azione non è possibile. 
Accettando la situazione, non ci poniamo di fronte agli eventi con soggettività (arrabbiati con noi stessi o con gli altri) e abbiamo la possibilità di intervenire oggettivamente nel momento in cui ne realizziamo la possibilità.

Donatella




Nessun commento:

Posta un commento