martedì 24 dicembre 2013

L'ENERGIA - Tenzin Wangyal - I Miracoli della Mente Naturale L'essenza dello dzogchen nella tradizione bon del Tibet - Ubaldini Editore

12 Tsal: l'energia (pag 103 - 110)

Se si rinuncia all'odio, l'amore non si trova più:
la natura unitaria della mente non rinuncia a nulla.
Se si rinuncia all'ignoranza, la saggezza non si trova più:
la natura unitaria della mente non rinuncia a nulla.
Se si rinuncia al desiderio, la generosità non si trova più:
la natura unitaria della mente non rinuncia a nulla.

Gal mDoTshal Ma
…..
La "saggezza folle"è agire in armonia con la visione ultima, totale, il modo definitivo di percepire e di essere, il fiocco di neve che si scioglie nell'oceano, in cui non ripetiamo più compulsivamente i soliti comportamenti abituali, ma agiamo con folle abbandono, senza rinunciare a niente. Niente ci disturba più, tutto nasce da sé e si libera da sé. Se facciamo, bene; se non facciamo, bene. Non ci sono più regole da seguire. Ma, prima di raggiungere questo stadio, dobbiamo sviluppare la nostra mente. Tentare di comportarci così senza avere la giusta comprensione, non funziona.
Lo "Zerbu" continua dicendo:

Fate ogni cosa senza indecisioni o esitazioni.
Libere da aspettative o dubbi
le azioni sono totalmente libere.
Siate come il pavone
che prende per benedizioni gli ostacoli e le apparenze negative.
Quando siete infelici, dimorate totalmente nell'infelicità;
quando siete felici, dimorate totalmente nella felicità;
quando siete malati, dimorate totalmente nella malattia;
quando siete affamati, dimorate totalmente nella fame;
quando siete impauriti, dimorate totalmente nella paura;
quando vi disgusta qualcosa, dimorate totalmente nel disgusto.
Questo è il grande vento.
Quando le apparenze sono un ostacolo, state attenti;
quando le apparenze diventano i vostri amici, vi liberate.
Allora tutto diventa un bene per la pratica.


Oggi ho scelto un estratto tutt'altro che semplice. Il concetto di libertà è spesso legato ad una visione molto soggettiva: la confusione imperante ne è la manifestazione. Il vivere le situazioni in modo altrettanto soggettivo è causa di depressione, rabbia, frustrazione e grande stanchezza. 
A volte, sarebbe importante fermarsi e  cambiare prospettiva.




Nessun commento:

Posta un commento