giovedì 6 febbraio 2014

E SE CAMBIASSIMO PROSPETTIVA?

Ci sono momenti in cui la quotidianità diventa faticosa e ci sentiamo stanchi e disillusi. 
Tendiamo naturalmente a focalizzare la nostra attenzione sulla sensazione di disagio, donandole sempre più potere. 
Proviamo per una volta ad agire in modo diverso: non lasciamo l'automatismo entrare in azione e dirigiamo il nostro pensiero  ad un luogo che ci fa sentire bene; immaginiamo di sederci in tranquillità abbandonandoci alla  sensazione di pace, calma o sicurezza che ci trasmette ed interiorizziamo la percezione di benessere che ne scaturisce affinché diventi parte di noi. 
Se la visualizzazione non risulta così semplice (il nostro corpo potrebbe non permetterci un adeguato rilassamento) diveniamo parte attiva e dedichiamoci ad un'attività che ci rilassa, 
come camminare, fare giardinaggio, coccolare un animale, ascoltare musica, dipingere, suonare ... 
 Seguendo regolarmente questi consigli, le qualità della gioia e della serenità diverranno gradatamente una parte naturale di quello che siamo. 
Questo non significa che risolveremo d'acchito tutti i nostri problemi, ma, con dei semplici cambiamenti nel nostro stile di vita quotidiano, il vissuto diverrà più leggero, chiaro e spazioso 
e ci donerà la lucidità necessaria ad affrontarli con maggiore oggettività.  


Nessun commento:

Posta un commento