giovedì 6 marzo 2014

INDIFFERENZA

In nessuna cosa siamo così tolleranti
come in ciò verso cui siamo indifferenti.

Giovanni Soriano, Maldetti. Pensieri in soluzione acida, 2007

Ci avete mai pensato? In una condizione di disinteresse, ogni cosa appare esattamente identica ad un'altra. Non vi è libertà in quanto non esiste scelta.
L'indifferenza si basa sulla nostra disumanizzazione, sull'assenza di sentimenti e di emozioni. Sul congelamento del nostro cuore e sul controllo della nostra mente. Restare indifferenti è faticoso. Trovarsi di fronte all'indifferenza è altrettanto faticoso.
Perché si sceglie di essere indifferenti? Per impotenza, forse. Quando si vive  la percezione di non avere scelta. Ci si congela, convincendosi di essere indifferenti alla situazione, per non soffrire.
O per paura. Paura di assumersi le proprie responsabilità di fronte ad una scelta. O per debolezza. Ma in questo caso torniamo all'impotenza.
Vale la pena scegliere di essere indifferenti, quando si ha la consapevolezza che il prezzo da pagare per esserlo è così alto?




Nessun commento:

Posta un commento