martedì 22 aprile 2014

CONOSCERSI E SAPERSI ASCOLTARE

Estratto da "IL MONDO MAGICO DI PARACELSO" di Franz Hartmann - edito da Mediterranee:

"Perché l'uomo ha bisogno di mangiare, di bere e di respirare se non perché è correlato con gli elementi della terra, dell'acqua e dell'aria, e deve attrarre queste cose alla sua costituzione? Perché ha bisogno di calore se non perché è correlato all'elemento del fuoco e non può farne a meno? Tutti questi elementi possono produrre malattie. Non vi è malattia negli elementi, ma la malattia parte dai centri. L'origine delle malattie è nell'uomo e non fuori di esso; ma le influenze esterne agiscono sull'intimo e fanno sviluppare le malattie. Un medico che non sappia nulla di Cosmologia saprà ben poco sulle malattie. Egli dovrebbe conoscere quello che esiste nel cielo e sulla terra, quello che vive nei quattro elementi  e come essi agiscono sull'uomo; in breve egli dovrebbe conoscere quello che l'uomo è, la sua origine e la sua costituzione; dovrebbe conoscere l'uomo nella sua interezza  e non solo la sua forma esterna. Se l'uomo possedesse una perfetta conoscenza di se stesso, non avrebbe alcun bisogno di ammalarsi".



Questo estratto offre innumerevoli spunti di riflessione e nella giornata mondiale dedicata alla Terra diviene quanto mai importante realizzare quanto la Terra sia parte di noi e l'averne cura sia determinante per il nostro stesso benessere. 
In un periodo storico che ci ha abituati a muoverci in automatico, dedicando ben poco spazio all'ascolto e alla conoscenza di noi stessi, è evidente si sia persa sensibilità verso il mondo che ci circonda. 
Ogni cosa viene valorizzata solamente in base alla sua utilità e al vantaggio che ne può derivare. Questa attitudine, oltre ad aver disumanizzato l'uomo, l'ha reso indifferente di fronte ai grandi disastri ecologici e all'inquinamento, l'ha abituato ad uno scarso rispetto verso gli ambienti naturali e gli animali e l'ha reso schiavo delle sue esigenze. 
Nell'inconsapevolezza più totale stiamo, a poco a poco, distruggendo il nostro bene più prezioso, la nostra fonte di vita. Solo una presa di Coscienza da parte di ciascuno di noi potrà offrire un approccio più consapevole, in grado di ripristinare quell'armonia naturale determinata dallo stare bene con se stessi e con il mondo.

Nessun commento:

Posta un commento