lunedì 21 aprile 2014

LEGGEREZZA E CENTRATURA


Cara Anima di Luce,
la leggerezza si acquisisce attraverso le prove del vissuto. Quando si è sottoposti alle paure o alle debolezze, la presenza deve essere totale. Si rischia, altrimenti, di essere soffocati dai dubbi della mente e di perdere oggettività.
Inevitabilmente, le insicurezze riemergono, portando scompenso e disequilibrio. La consapevolezza deve agire da ancora e mantenere la centratura sul cuore, senza permettere alla mente di interferire. 
E’ semplice pensare o credere di essere centrati: nelle prove si realizza la presenza e la sua forza. Nell’inalterabilità dell’essere e nella leggerezza del pensiero si evidenziano le caratteristiche della centratura. Se ci si muove come canne al vento, seguendo il flusso degli eventi senza esserne turbati, si realizza la flessibilità dell’apertura del cuore e la sua manifestazione. 
Rimani leggera e vibra con il cuore. La mente è cattiva consigliera e apportatrice di instabilità. 
Il cuore riconosce la correttezza dell’operato attraverso la Luce che emana. Non bada a spese né ai limiti della materialità: alla Luce del cuore solo l’amore ha significato. 
Condividi e mantieni leggerezza e centratura.
Con infinito amore.

I Maestri della Gerarchia Spirituale


Nel percorso verso la consapevolezza acquisire centratura è uno dei traguardi più importanti nella direzione del benessere. Inevitabilmente la quotidianità ci sottopone a situazioni destabilizzanti o ad eventi che entrano in risonanza con le nostre paure e debolezze. La centratura ci permette di viverli con distacco e in apertura di cuore. Proprio nei momenti più difficili possiamo verificare la nostra centratura e lavorarci profondamente: l'ascolto del corpo, così come il respiro, ci possono essere di grande aiuto riportandoci ad una percezione oggettiva della situazione. 
Le difficoltà acquisiscono, quindi, un valore esperienziale determinante per un continuo lavoro consapevole basato su pazienza e disciplina.

Nessun commento:

Posta un commento