giovedì 15 maggio 2014

LA VIA SACRA DEL GUERRIERO

Estratto da Shambhala di Chogyam Trungpa - Ubaldini:

"Sebbene il guerriero dedichi la vita ad aiutare gli altri, si rende conto che non potrà mai dividere tutta la sua esperienza con gli altri. La pienezza dell'esperienza infatti è solo sua  ed egli deve vivere con la sua verità. Tuttavia il suo amore per il mondo cresce sempre di più. Questa unione di rapporto amoroso e isolamento è ciò che lo rende capace di perseverare nell'aiutare gli altri. Rinunciando al suo mondo privato, il guerriero scopre un universo più vasto e un cuore sempre più infranto. Tutto ciò non è motivo di tristezza bensì di gioia. Significa entrare nel mondo del guerriero."


Nessun commento:

Posta un commento