domenica 4 maggio 2014

RACCOGLIMENTO

Ci sono momenti in cui sentiamo un profondo bisogno di raccoglimento. L'esigenza di ritirarci, di ritagliarci una pausa, di staccare dalla quotidianità diventa qualcosa di prioritario, come a svelare un intimo bisogno di ricaricare le pile.
Il ritiro non è mai un atto di debolezza: è una presa di coscienza di un'urgenza interiore. A volte abbiamo bisogno di un assestamento, di ritrovarci per porre nuove radici nel presente. Magari qualcosa ci turba o ci infastidisce o una scelta ci destabilizza e il mondo esterno non fa che aumentare la nostra confusione. Essere soli ci metterà al sicuro dalle interferenze.
E non bisogna mai dimenticare che possono anche accadere miracoli quando troviamo il coraggio di fermarci e concederci la possibilità di un nuovo e fresco inizio!


Nessun commento:

Posta un commento