domenica 29 giugno 2014

LA NATURA, MAESTRA DI VITA

Estratto da "Il Libro Rosso" di Jung:

"L'animale non si ribella contro la propria natura. Osserva gli animali: come sono retti e modesti, come obbediscono alle tradizioni, come sono fedeli alla terra che li sostiene, come ritornano sui loro passi abituali, come curano i piccoli, come vanno a cibarsi insieme e si attirano l'un l'altro alla fonte. Non ve n'è uno che nasconda la preda che sopravanza, lasciando morire di fame i propri fratelli. Non v'è n'è uno che costringa al proprio volere la sua specie. Non v'è n'è uno che vaneggi di essere un elefante quando invece è una zanzara. L'animale vive con modestia e fedeltà la vita della propria specie, nulle di più, nulla di meno.
...
NON TRASFORMARE MAI IN LEGGE CIO' CHE FAI, PERCHE' QUESTA E' ARROGANZA DEL POTERE. "


Spesso quando ci avviciniamo al percorso lo facciamo con presunzione, focalizzando la nostra attenzione verso l'elevazione e le vette. Dimentichiamo di vivere il nostro animale e dispregiamo la nostra umanità, convinti che solo attraverso il suo superamento potremo innalzarci. Solo una grande umiltà potrà aprirci la via e, quindi, è essenziale limitare fin da subito le nostre velleità e addentrarci con pazienza e coraggio nella nostra natura animale. Solo attraverso l'umiliazione e il sacrificio necessari ad un faticoso passaggio di accettazione, impareremo l'umiltà e comprenderemo la nostra appartenenza. 
Solo un albero con profonde radici in terra sarà in grado di espandere i suoi rami verso il cielo, riconoscendo la totalità della sua natura.

Nessun commento:

Posta un commento