martedì 15 luglio 2014

PALLONCINI IN VOLO

Oggi ho fatto una meditazione stranissima. 
Meditavo sull'apertura di cuore, sulle barriere che erigiamo nei confronti dell'altro quando percepiamo dolore e all'improvviso ho visualizzato tanti palloncini in volo.
Salivano in cielo. Ad un certo punto hanno iniziato a scoppiare, l'involucro si è disperso e l'aria si è unita all'aria di tutti gli altri. Non vi era più divisione tra un palloncino e l'altro, tra un colore e l'altro, tutti erano tornati a far parte dell'Uno. 
Quando i palloncini hanno iniziato a esplodere è comparso il pensiero della morte con la restituzione alla materia del corpo fisico e l'unione dello Spirito con il Tutto. 
Allo stesso tempo è giunto il pensiero del percorso spirituale. Ci si può innalzare a tal punto da far scomparire ogni ostacolo all'apertura di cuore, seppur in un corpo fisico. 
L'aria all'interno di ogni palloncino ha la stessa natura di tutti gli altri, ma è l'involucro a regalare unicità ad ognuno. Mi piace identificare l'aria all'interno di ogni palloncino con il cuore, l'essenza spirituale di ognuno di noi.
I palloncini erano più o meno gonfi, come se il cuore fosse più o meno aperto. 
Quelli meno gonfi erano più vicini alla terra, stentavano a decollare, avevano come un filo invisibile che li tratteneva: il desiderio materiale, le aspettative, la paura, il dolore ... 
Questo non li differenziava dagli altri, ma rendeva la loro elevazione più impegnativa. 
Altri si accontentavano di volare a mezz'aria in equilibrio tra cielo e terra, mentre alcuni si innalzavano altissimi verso il sole. 
Questi ultimi proprio nella loro trasformazione ritrovavano in un abbraccio universale la loro realizzazione, il loro ritorno a casa.
Potrete pensare che sono fuori totale e forse è anche così. 
Ho imparato però una lezione importante. 
Ogni palloncino ha la sua storia. Il dolore, la sofferenza, la paura, la non accettazione ...  appesantiscono l'involucro esterno del palloncino, ostacolandone il volo. E gli altri palloncini non possono far altro che accettarlo e proseguire nel loro percorso in alto nel cielo. 
E quando il loro cuore avrà raggiunto la purezza di quell'abbraccio universale, potranno esserci, semplicemente, in totale accettazione e illuminare con l'accoglienza e la compassione i palloncini ancora in volo.





Nessun commento:

Posta un commento