lunedì 27 ottobre 2014

IL COMPLEANNO

Oggi è il mio compleanno e "IL CORAGGIO DI ASCOLTARSI" inizia proprio con la mia data di nascita.
Fin da quando ero piccola questo giorno è sempre stato una valle interminabile di lacrime. Mi ritrovavo regolarmente a fare il bilancio dell'anno passato e a realizzare che, nonostante le mie mille ricerche, non avevo compreso il profondo significato della mia vita e tutto mi sembrava vuoto e privo di senso; l'unica cosa che sentivo di fare era aprire le porte ad un'infinita tristezza e lasciarla fluire fino allo sfinimento.
Il compleanno del 2008, non a caso, segnò una svolta importante nella mia vita perché oltre al dramma interiore si aggiunse la realtà esteriore a dar man forte al disagio. E in fondo al pozzo del mio dolore decisi di ribaltare la mia vita e perseguire quella Luce che intravedevo alla sommità dello stesso. La ricerca spirituale doveva essere il mio percorso: in fondo il cercare di conformarmi non aveva che acuito il mio malessere. Tanti piccoli passi erano già stati fatti, ma non mi sentii veramente pronta a svoltare fino a quel momento. E feci, come mi piace definirlo, il salto nel vuoto.
Non fu facile cambiare me stessa: i miei schemi mentali, le mie abitudini, la mia tendenza a programmare e controllare,   non fu semplice sviscerare le mie paure e l'osservare le mie debolezze, accoglierle senza sentirmi "sbagliata".
Furono anni faticosi, ma pieni della Luce che avevo permesso riempirmi il cuore. Quella Luce che da sempre percepivo e seguivo in un percorso solitario in altre dimensioni.
Furono anni di esperienze sempre più consapevoli, di legnate epocali e di gioie infinite.
Furono anni di preparazione, di esercizi, di compiti a casa ... di scuola. 
Per arrivare ad oggi. Una data importante: 50 anni. Mi piace pensare a questo giorno come il primo della seconda parte della mia vita, una vera e propria rinascita.
Il mio cuore ora trabocca di quella Luce che mi ha preso per mano e accompagnato con pazienza e dedizione nel percorso verso la consapevolezza. Sento l'amore dentro e fuori di me: è una percezione di una bellezza indescrivibile.
Ho ricevuto tanto dalla vita e ora il donare non ne è che il naturale completamento. Ho compreso finalmente il significato del mio essere qui e mi sento realizzata, totale nella mia accettazione. Il mio cuore è un vulcano di idee che la testa non vede l'ora di concretizzare, passo dopo passo. Ogni giorno è un dono meraviglioso da accogliere a braccia aperte. E la cosa più incredibile è che donando si riceve così tanto che a volte il cuore sembra raggiungere l'infinita bellezza di quella Luce che mi piace chiamare Casa.
Grazie di cuore a tutti per gli auguri, sono veramente tanti. 
Grazie per aver scelto di condividere una parte del vostro percorso di vita con me. 
Grazie per esserci: dono a tutti un immenso abbraccio di Luce perché oggi è proprio uno di quei giorni in cui il mio cuore si sente a Casa.






Nessun commento:

Posta un commento