mercoledì 26 novembre 2014

RABBIA E PAURA

Estratto da "Arrendersi al corpo" di Alexander Lowen:

"Se l'individuo non è in grado di arrabbiarsi, si blocca in una posizione di paura. La due emozioni sono antitetiche: quando si è arrabbiati, non si è spaventati, e viceversa. Per la stessa ragione, quando una persona è molto spaventata, si può supporre che nella sua personalità sia presente una dose uguale di rabbia potenziale e repressa. Esprimere la rabbia scioglie la paura, esattamente come piangere scioglie la tristezza."


Interessante riflessione di Lowen. La paura scatena grande rigidità, come se l'acqua del nostro corpo si gelasse rendendoci freddi e immobili. La rabbia vibra di grande intensità, come un fuoco che, se fuori controllo (collera), è in grado di bruciare e distruggere tutto. Entrambe le emozioni sono importanti, se provate in modo equilibrato. La paura attiva un processo di difesa, la rabbia ci dona l'energia per reagire. Occorre integrare le due energie per mantenere flessibilità anche in momenti di grande tensione.


Nessun commento:

Posta un commento