domenica 30 novembre 2014

RISPETTO E AMORE DI SE'

Estratto da "Arrendersi al corpo" di Alexander Lowen:

"Gli individui con un grado elevato di amore stima di sé non sono mai isolati o soli. Gli altri ne sono attratti per l'energia e le vibrazioni positive che irradiano. Avendo rispetto di sé, esigono rispetto e generalmente sono trattati con rispetto. Ciò non significa che tali individui non incontrino difficoltà nella vita. Non si può evitare il dolore o di essere feriti. Ma tali individui non rimangono in situazioni nelle quali sono feriti continuamente."


Imparare a rispettarsi ed amarsi non è un processo facile da realizzare. Condivido la mia esperienza ne "Il coraggio di ascoltarsi" in modo approfondito. Arrendersi al cuore e al proprio corpo è sempre molto doloroso, perché ci porta a riconoscere e vedere la nostra sofferenza. Ogni tensione cronica del corpo è un'area di potenziale dolore trattenuto e quando si cerca di scioglierne la rigidità, si instaura al contempo un profondo passaggio introspettivo che richiede tempo e pazienza. Il dolore emotivo è molto più difficile da accettare rispetto al dolore fisico e proprio per questa ragione si tende a puntare l'attenzione sul corpo e sulla risoluzione del disagio, invece di lasciar spazio ad una comprensione più ampia dell'origine del malessere. Solo attraverso un'elaborazione completa, che integri la parte fisica con quella psicologica, possiamo risolvere definitivamente il problema e giungere passo dopo passo ad accettarci, rispettarci e amarci per come siamo.

Nessun commento:

Posta un commento