martedì 13 gennaio 2015

POTERE O PIACERE?

Estratto da "Il piacere" di Alexander Lowen:

"Il potere è l'opposto del piacere. Ha con il piacere lo stesso rapporto che l'Io ha con il corpo. Il piacere sgorga dal libero flusso di sensazioni e di energia all'interno del corpo o tra il corpo e l'ambiente. Il potere si sviluppa tramite il controllo e la delimitazione dell'energia. ....  Il potere si sviluppa dal controllo e opera tramite il controllo. Non ha altri modi d'azione. ...
Il piacere è il senso di armonia tra un organismo e il suo ambiente. Questo non è un concetto statico, perché l'ambiente è in continuo mutamento, fornendo le opportunità per nuovi e più intensi piaceri. Il potere, invece, è una forza che porta al controllo e alla disgregazione. Erige un muro tra l'uomo e il suo ambiente naturale. Lo protegge, ma lo isola anche."


Molto interessante questo estratto di Lowen e la sua riflessione su potere e piacere.  
Spesso ricerchiamo il piacere, ma non siamo disposti a lasciar andare la sicurezza del controllo.
Ricerchiamo il movimento e l'espansione, non volendo però abbandonare la rigidità dei nostri schemi mentali. Vorremmo controllare anche il piacere e dirigerlo, se possibile. Ma non si può. Allora diamo una botta al cerchio per farlo girare e una botta alla botte per controllare che la struttura tenga.
Difficile far rotolare una botte quadrata. Più che piacere scatena dolore.







2 commenti:

  1. Molto interessante questo paradosso. Ma possiamo affrontare questa divisione in termini assoluti? Vorrei saperne di più su. Almeno ho presentato un autore a me sconosciuta : Alexander Lowen.Mi scusi per i miei fallimenti nell'espressione in italiano. buongiorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e apprezzo moltissimo il tuo italiano! Il piacere, quello duraturo del benessere psico-fisico, è il frutto maturo della propria realizzazione. Realizzazione che si raggiunge gradualmente con una sempre più totale accettazione di sè, paure e debolezze comprese. Il potere può donare l'effimero piacere del raggiungimento di un obiettivo, del successo, ma si tratta di un piacere determinato da eventi esterni. Piacere che risulta quindi effimero proprio perchè non dipendente direttamente da un benessere interiore. Il controllo è indissolubilmente collegato al potere materiale e lascia poco spazio alla spontanea espressione del sè. In questo senso Lowen affronta la contraddizione. Alexander Lowen è il creatore della bioenergetica, psicoanalista e fondatore dell'Institute of Bioenergetic Analysis di New York. Ha scritto moltissimi volumi estremamente interessanti, Nel mio blog traggo spesso spunto dalla lettura dei suoi testi per ulteriori approfondimenti. Ti consiglio di leggerlo, è un ottimo autore.

      Elimina