lunedì 19 gennaio 2015

SCETTICISMO E INDIPENDENZA

"E' stato sempre l'intelletto scettico, quando ne avrei preferito uno silenzioso, a sussurrarmi dubbi, a tagliarmi fuori dal semplicistico entusiasmo altrui e a gettarmi in una desolata solitudine."

Bertrand Russel -  Portraits from Memory


Un individualista forma il proprio pensiero in base all'esperienza. La conoscenza non è accolta supinamente, ma rielaborata, assimilata o lasciata andare. La libertà di pensiero non ha bisogno di sicurezze né di conferme. 
Essere scettici non significa essere negativi o sfiduciati in quanto la vera critica richiede esperienza e oggettività. Criticare per conoscenza acquisita è segno di ristrettezza mentale. La creatività nasce da un continuo sforzo di integrazione tra mondo oggettivo e soggettivo e non può fare a meno della critica. Ogni nuova scoperta è derivata dalla negazione di concetti già stabiliti attraverso domande tese a trascendere i modi di pensare precedenti. La mente indagatrice lascia spazio al cuore di manifestarsi e si apre all'universo con curiosità ed entusiasmo. 


Nessun commento:

Posta un commento