mercoledì 1 luglio 2015

GRAZIE LUNA...

Ci sono viaggi, che pur non contemplando alcuno spostamento, sono ricchi, coinvolgenti, faticosi, avventurosi e variegati.
Sono i viaggi nella nostra luna interiore. 
Sono i viaggi che sanno trasformarti. 
Puoi scegliere di visitare solo un piccolo quarto, una metà o la totalità della tua luna, ma certamente al ritorno non sarai più lo stesso. A volte ti potrà sembrare di aver addirittura perso la rotta, confuso e perso nel tuo buio interiore. E il dolore sembrerà non aver fine. A quel punto non demordere: la svolta è vicina, la terra gira, e presto la luminosità del tuo spicchio di luna tornerà a risplendere, cambiando i contorni al vissuto e portando chiarezza. E la comprensione porterà altra luce e ti indurrà ad abbandonare i cumuli di zavorre che con il loro peso la oscuravano. Ti sembrerà di aver rinunciato a qualcosa, ma la luna ti mostrerà quanto in realtà tu abbia solo guadagnato un nuovo posto al sole. Il cammino della notte oscurata è un passaggio obbligato: uno stop per osservarsi ed osservare. Un sospiro alla luna per ritrovarsi.
Grazie luna ... questa notte hai brillato più che mai ad accompagnare il mio rientro.


Nessun commento:

Posta un commento