martedì 3 novembre 2015

SAPER DIRE NO

Estratto da "Il tradimento del corpo" di Lowen:

"...il rifiuto non ha senso quando non sono presenti dei sentimenti di affermazione di sè. Nella maggior parte dei sistemi logici la negazione nasce in opposizione a un'affermazione precedente. La spiegazione psicologica è che il sè si fonda sulla percezione di ciò che si sente; quando non si sente nulla, si perde quindi la base dell'affermazione di sè e l'espressione del no è indebolita. Il sè è come una montagna avvolta da nubi alla base, di cui solo la cima visibile ci rammenta l'esistenza. In modo analogo il sè conscio è la cima di una struttura psicologica che ha la base nel corpo e nelle sue sensazioni. 
In senso lato, l'autoaffermazione prende due forme: protendersi consciamente per ciò che si  vuole e rifiutare consciamente ciò che non si vuole. Si possono esprimere questi impulsi a parole o coi fatti." 


Una nuova prospettiva da cui guardare all'incapacità di proferire dei sani e vigorosi NO rispettando le proprie esigenze e resistendo alle richieste altrui. Come sempre, il corpo rappresenta un prezioso alleato. 
Il corpo, le sue sensazioni e la nostra capacità di percepirle. L' identificazione con il proprio corpo diviene uno strumento essenziale per conoscersi e sapersi ascoltare.

Nessun commento:

Posta un commento