giovedì 7 gennaio 2016

LA PAURA DI ESSERE LIBERI

Estratto da "Lo sviluppo transpersonale" di Roberto Assagioli:

"... la liberazione dalla paura è fondamentale, poichè soltanto chi si è liberato dalla paura è veramente libero.  ....
Qui però ci troviamo di fronte a un paradosso: in contrasto al suo spontaneo anelito di libertà, l'uomo ha allo stesso tempo paura della libertà! Ciò si spiega col fatto che la libertà implica impegno, autodominio, coraggio, e altre qualità della vita spirituale. Com'è stato giustamente detto: "Il prezzo della libertà è una continua vigilanza". La libertà va riconquistata o salvaguardata ogni giorno, si potrebbe dire ogni istante; non basta "liberarsi" una volta per tutte. L'uomo, anche quello che non si rende ben conto di questo, lo intuisce, ha paura della libertà e, di conseguenza, ne rifugge."


E' importante riflettere su queste parole di Assagioli. Spesso siamo proprio noi a determinare la nostra assenza di libertà. 
Essere liberi richiede un impegno continuo e un'assunzione di responsabilità che basa sul sè la propria manifestazione. 
Essere liberi significa totale accettazione di chi siamo, dei nostri limiti e delle nostre potenzialità. Essere liberi significa rispetto verso se stessi e conseguentemente verso gli altri. 
Essere liberi significa avere il coraggio di scegliere, di parlare e agire coerentemente al sentire interiore. 
Essere liberi è gioire della solitudine in compagnia del proprio cuore.

Nessun commento:

Posta un commento