giovedì 24 marzo 2016

L'UOMO TECNOLOGICO

Oggi propongo un estratto da "IL TAO La via dell'acqua che scorre" di Alan W. Watts (Il tao - la via dell'acqua che scorre - A. W. Watts). Nella premessa Elsa Gidlow, vicina e amica di Alan, scrive parlando di lui:

"La sua visione era che l'uomo moderno, tecnologico, per raggiungere il controllo assoluto sulla natura (dalla quale tendeva a vedersi come separato) e su tutte le abitudini della società umana, era caduto in una trappola, diventando egli stesso schiavo. Ogni controllo richiede un controllo ulteriore fino a che "il controllore" stesso viene incastrato. "


Sono parole preziose, su cui riflettere in profondità.
"Ogni controllo richiede un controllo ulteriore fino a che "il controllore" stesso viene incastrato."

Nessun commento:

Posta un commento