mercoledì 15 giugno 2016

ARMONIA

Essere in armonia non è semplice. Essere in armonia con se stessi richiede un continuo lavoro di consapevolezza e approfondimento delle proprie dinamiche automatiche, dei propri disagi fisici, dei propri limiti. La relazione con l'altro è un continuo spunto di riflessione, come lo sono le situazioni in cui ci troviamo coinvolti. Tutto accade per il nostro sommo bene: per aiutare la nostra comprensione e la nostra crescita.
A volte ci guardiamo allo specchio smarriti, ci sentiamo persi di fronte a tante informazioni e ci coglie una grande tristezza. La sensibilità del corpo riconosce il disagio e lo manifesta, rendendoci ancora più vulnerabili di fronte alla vita. Sono i momenti dellì'osservazione e dell'attesa. Il corpo richiede la nostra attenzione, riposo e coccole. Quando le energie fisiche sono ristabilite può farsi strada la chiarezza.
In questo periodo così faticoso, carico di odio, rabbia e separazione, il mantenersi integri è un impegno attivo e costante. Ogni tanto si vacilla, ci si ritira e ci si ricentra, cresciuti.


Nessun commento:

Posta un commento