martedì 8 novembre 2016

LA COSCIENZA PATRIARCALE

Estratto da "La psicologia del femminile" di Erich Neumann:

"Mentre la coscienza patriarcale è per natura rapida e oltrepassa i lunghi processi di mutamento e di evoluzione della Natura con l'arbitrio del calcolo sperimentale, la coscienza matriarcale è legata al tempo di crescita della luna. La sua illuminazione e il suo sapere luminoso sono legati, come la luna, al flusso del tempo e della periodicità. Per questa coscienza il tempo deve essere maturo e con esso, come il seme, deve maturare la conoscenza.
Nel rito e nel culto, dover attendere e attesa sono identici al girare intorno, al circondare. Così, nella splendida favola della strega dei fratelli Grimm, come in molte altre favole, la donna deve attendere finchè non sia di nuovo luna piena. Fino a quel momento essa deve girare tacendo attorno al lago, oppure deve filare fino a riempire completamente il fuso. Solo quando il tempo è "compiuto" emerge la conoscenza come illuminazione."


Gli eventi confermano che una sintesi tra maschile e femminile non è ancora matura. Di fronte ad essi rendiamo il tempo dell'attesa proficuo e filiamo la tela della nostra consapevolezza. Possiamo solo lavorare su noi stessi ed accogliere le ombre che ci appartengono affinchè nel tempo la luna possa far emergere  dal nostro inconscio pace ed armonia a manifestare quella sintesi all'interno dell'uomo ad oggi così lontana.

Nessun commento:

Posta un commento