venerdì 11 novembre 2016

NON APRITE QUELLA PORTA !

Lunedì 14 Novembre 2016 ci sarà un meraviglioso plenilunio. Una luna che non si manifestava così luminosa e vicina alla terra da ben 68 anni. 
La luna rappresenta il nostro inconscio, cioè la parte di noi che resta in ombra e racchiude al suo interno i traumi, le ferite irrisolte e le emozioni represse che ci portiamo dietro inconsapevolmente. 
L'ombra non ha luce propria, ma deve essere illuminata per svelare i suoi contenuti. 
La luna rappresenta, quindi, simbolicamente la ricettività del femminile, come il sole rappresenta simbolicamente l'attività del maschile; l'integrazione di queste due energie è la base della realizzazione umana. 
Sole e luna potranno, infatti, manifestare la loro essenza solo esercitando la loro funzione integrata e strettamente vincolata all'altro da sè.
Allo stesso modo la nostra realizzazione personale potrà manifestarsi solo permettendo alle nostre energie interiori (quella maschile e quella femminile) di funzionare cooperando tra loro: passaggio che  richiede una partecipazione attiva e consapevole da parte nostra. 
Maschile e femminile all'interno di noi devono necessariamente integrarsi per aprire la porta ad uno stato di presenza e benessere.
Cosa accade quando questo non avviene? La non accettazione che ci caratterizza o potenzierà il nostro lato ombra oscurando il sole o renderà il sole così potente da rendere l'ombra invisibile, lasciandoci in balia delle nostre emozioni fuori controllo.
Un inconscio liberato senza essere stato adeguatamente trasformato è molto più pericoloso di qualsiasi azione inconsapevole e superficiale. (America docet)
Per questo la luna con la sua ciclicità ci ha rimandato un messaggio preciso: bisogna essere pronti ad aprire le porte dell'inconscio e nulla avviene per caso.
L'amore ha molte forme di manifestazione ed anche ciò che non comprendiamo e contestiamo con veemenza dal basso della limitatezza della nostra visione, ha sempre un significato più profondo.
La luna così vicina alla terra ci indica come l'inconscio individuale e collettivo stia, in questo momento storico, sfiorando pericolosamente la nostra coscienza. 
La realtà ci rimanda continuamente segnali ESTREMI tesi a evidenziare quanti passi siano ancora necessari prima del raggiungimento dell'equilibrio e dell'armonia.
Se all'interno di noi stessi, sole e luna litigano per il potere, non potremo che manifestare all'esterno la nostra guerra interiore. 
La ricerca dell'armonia interiore è un processo lungo e faticoso, ma così deve essere, per insegnarci umiltà, ascolto ed empatia, strumenti preziosi per vivere in pace con noi stessi e con gli altri.
E per una migliore comprensione di quanto sopra sembra sia inevitabile vivere esperienze di grande dolore per rinascere.


Nessun commento:

Posta un commento