lunedì 10 aprile 2017

GRUPPI ESOTERICI

"Ogni gruppo ha la sua giustificazione e in certi momenti può fornire a chi cerca determinati stimoli e impulsi. Questo impulso può essere del tutto indipendente dalla qualità interiore del gruppo stesso. Niente a questo mondo può essere tanto cattivo da non essere in grado di trasmettere una determinata informazione a chi ha imparato a vedere consapevolmente. Il valore di un sistema o di una comunità è difficile da definire in termini assoluti, e dipende in primo luogo dal livello di coscienza di chi cerca. Se uno avverte un'affinità in una determinata associazione, significa che può ancora profittare dei suoi insegnamenti, e allora questa associazione gli sarà utile. 
Raramente però la situazione rimarrà tale per sempre. Infatti tutte le associazioni a partire da un determinato momento denotano una certa pigrizia nella loro evoluzione, che spesso è più lenta di quella del singolo.
Verrà così il momento in cui questa comunità ha assolto il suo compito nei riguardi del singolo; e questi troverà altre affinità, che gli consentiranno di compiere altri passi avanti.
Questo appunto è anche il pericolo di tutte le associazioni: ritenere che il proprio insegnamento, che per lo più abbraccia solo un aspetto della realtà, sia la verità unica e sola, e distogliere quindi le energie dalla tensione all'evoluzione personale per dedicarle invece all'attività missionaria, all'attività associativa e alla rivalità nei confronti di chi pensa in modo diverso. Il sistema diviene così rigido e fine a se stesso, invece di liberare dalle fissazioni. Il gruppo diviene il rifugio di chi cerca l'affermazione di se stesso. Si forma così una schiera di discepoli, la cui ricerca esoterica si esaurisce nell'analisi delle parole del maestro. La via diventa un vicolo cieco."


Trovo molto interessante ed attuale questa riflessione di Dethlefsen.Vi è un grande proliferare di gruppi esoterici e associazioni volti a promuovere pratiche dai nomi altisonanti e percorsi per la crescita personale. 
L'offerta è sempre determinata dalla richiesta e questo ci fa intuire quanto l'uomo, sempre più destabilizzato e confuso, tenda attualmente a ricercare nella spiritualità una risoluzione ai propri disagi. Ogni incontro ha radici e significati profondi e avviene nel momento in cui chi cerca è pronto a farne tesoro. Lo scontrarsi con la disillusione è sempre un grande dono.

Nessun commento:

Posta un commento