domenica 3 giugno 2018

SCRIVERE STORIE

Un giorno ti svegli con un'immagine. 
Puoi ignorarla o puoi sprofondare in essa. 
Personalmente scelgo sempre la seconda opzione e come Alice nel paese delle meraviglie, mi immergo in quella visione e mi lascio condurre nel magico mondo dell'immaginale.
Un mondo inesplorato dalle mille risorse. 
E' meraviglioso lasciarsi trasportare dalle immagini senza cercare di direzionarle, comprenderle o cambiarle. 
L'immaginazione elargirà i suoi doni con generosità.
Scrivere storie è portare la magia nella propria vita: quella magia in grado di scardinare i binari prefissati del passato per aprire lo sguardo verso orizzonti sconosciuti e ricchi di possibilità.
Scrivere storie è scoprirsi poco per volta: è un tornare ad assaporare parti dimenticate di noi stessi per accoglierle e crescere aprendosi a nuove profondità inesplorate di noi stessi.
Scrivere storie è terapeutico, proprio perchè la magia sa come curare le ferite, lenire il dolore, offrire aiuto, trovare soluzioni, salvare dal pericolo. 
La magia dell'immaginale dove tutto è in movimento e nulla è impossibile.

Un grazie di cuore alla mia carissima amica Paola Neyroz e al suo Giocatore di Carte (http://www.ilgiocatoredicarte.it)   per avermi insegnato a scrivere storie.







Nessun commento:

Posta un commento