lunedì 26 marzo 2018

LENTI SCURE? NO, GRAZIE

Quante volte, senza accorgercene, indossiamo un paio di lenti scure per guardarci intorno? E quante volte le indossiamo per guardarci dentro? E le ombre ci sembrano dilagare ovunque? 
L'imperfezione diviene un mostro dalle mille teste da cui dobbiamo difenderci, proteggerci, scappare. 
La realtà esterna diviene un percorso ad ostacoli faticoso e interminabile, mentre dentro ci sentiamo pesanti, confusi, esausti. 
Quando questo accade, fermatevi, afferrate le lenti scure e deponetele ai vostri piedi: poi osservatele  e fateci quattro o cinque salti sopra fino ad averle frantumate per bene così che i frammenti vi rimandino i colori dell'arcobaleno.
Un bel respiro e si riparte.  Magari non saranno tutti brillantini, ma ci sentiremo decisamente meglio.
Che sia una serena giornata di sole.



Nessun commento:

Posta un commento